Rapporti di Ricerca

Gli effetti della crisi sul lavoro in Italia - Il primo semestre 2013

L’Associazione Bruno Trentin, nel quadro delle attività di monitoraggio del mercato del lavoro, offre una lettura periodica delle statistiche ufficiali su disoccupazione e inattività. Il presente rapporto di ricerca aggiorna al primo semestre 2013 (gennaio-giugno, dati non destagionalizzati) le statistiche sulla sofferenza e sul disagio in ambito lavorativo: si tratta della media dei primi due trimestri dell’anno, entrambi caratterizzati dalla diminuzione tendenziale del numero degli occupati, anche quelli a termine e dall’aumento marcato dei disoccupati.

Pubblicazioni: 

Young people at risk: how changes in work are affecting young Italians' health and safety

Young people at risk: how changes in work are affecting young Italians' health and safety

L’ETUI (European Trade Union Institute) ha pubblicato una ricerca svolta dall’IRES Nazionale insieme all’IRES Emilia-Romagna sulle condizioni di lavoro dei giovani in Italia. La ricerca analizza il rapporto tra il lavoro e la salute per le nuove generazioni al fine di individuare le sfide principali provocate dai cambiamenti in atto nei processi produttivi.

Pubblicazioni: 

'La dinamica salariale tra inflazione, federalismo e fiscal drag'

'La dinamica salariale tra inflazione, federalismo e fiscal drag'

Cer - Ires - Cgil

Il Rapporto individua i fattori che fra il 2001 e il 2013 hanno determinato il livello e l’evoluzione del prelievo sui redditi delle persone fisiche e il ruolo svolto dal fiscal drag e dalle addizionali all’Irpef.
Il lavoro quantifica il livello di tali interventi e sottolinea la redistribuzione dell’Irpef finanziata dai soggetti che hanno subito il maggior prelievo “ingiustificato “ del fiscal drag.

Pubblicazioni: 

Crisi: Ires Cgil, oltre 4 milioni nell'area della sofferenza occupazionale nel terzo trimestre 2012 (+ 64% in 5 anni)

 

Crisi: Ires Cgil, oltre 4 milioni nell’'area della sofferenza occupazionale nel terzo trimestre 2012 (+ 64% in 5 anni)

 

In Italia negli ultimi dodici mesi crescita disoccupati pari a 27,4% su incremento complessivo UE a 27

Roma, 18 dicembre – La crescita del numero dei disoccupati osservata in Italia da novembre 2011 ad ottobre 2012 (+ 506 mila) rappresenta più di un quarto (il 27,4%) dell’incremento complessivo dell’Unione Europea a 27 (+ 1 milione 848 mila) nello stesso periodo.

Pubblicazioni: 

Pagine