Formazione

Area Formazione a Distanza

La formazione a distanza (FAD) risponde all’esigenza, in prima istanza, di svincolare l’intervento formativo dallo spazio e dal tempo ma per questo non può essere considerata come un semplice trasferimento di contenuti formativi attraverso la rete e per tale motivo è necessario un modo di progettare diverso rispetto a quello che guida la formazione d’aula e che preveda l’integrazione delle tecnologie della comunicazione.

Area Formazione

L’area formazione della FDV si interfaccia con le strutture sindacali confederali e di categoria, per la progettazione e la realizzazione di percorsi formativi; svolge attività di consulenza per processi di elaborazione e di realizzazione concreta di percorsi di formazione a distanza, individua modalità formative innovative e partecipative finalizzate alla crescita del sapere in ambito sindacale; sviluppa indagini e analisi sui temi della competenza in ambito professionale e sindacale, dei fabbisogni formativi, della conoscenza legata al lavoro.

Convegno "La nuova resistenza". L'Europa democratica ci pretende Partigiane. Oggi come ieri DEMOCRAZIA E’/E ANTIFASCISMO”

L’8 marzo, si tenuto presso la Camera del lavoro di Catania, un convegno dal titolo “LA NUOVA RESISTENZA, l’Europa democratica ci pretende Partigiane. Oggi come ieri DEMOCRAZIA E’/E ANTIFASCISMO”

Al convegno è intervenuta Daniela Decinti, formatrice della Fondazione Di Vittorio, esperta in politiche di genere, con una relazione dal titolo “Il danno sociale ed economico della disuguaglianza e la contrattazione di genere”.

Avvio del terzo modulo del Corso Sperimentale sulle Politiche di Inclusione

Il corso promosso e organizzato dalla Cgil Nazionale assieme alla Fondazione Giuseppe Di Vittorio ha l’obiettivo di far incontrare e confrontare i partecipanti su temi centrali per la nostra organizzazione e per la nostra società.

Il corso, articolato in tre moduli formativi, residenziali e della durata di tre giornate, ha affrontato alcuni principali nodi tematici: ad esempio le disuguaglianze, le forme di inclusione/esclusione, le migrazioni, la digitalizzazione e il mercato del lavoro, la previdenza, i modelli macro economici di sviluppo.

Pagine