Progetti

Progetto MySoli - Soluzioni digitali innovative per gli anziani ospiti di RSA o case di riposo, le loro famiglie, le strutture residenziali e gli operatori

La Fondazione Di Vittorio è partner di "MySoli" - Soluzioni digitali innovative per favorire la comunicazione tra gli anziani ospiti di RSA o case di riposo, le loro famiglie, le strutture residenziali e gli operatori che in esse prestano servizio.

MySoli è un progetto vincitore nella categoria e-Health del Bando Life2020, pubblicato da Lazio Innova Spa e finanziato da fondi comunitari (POR FSE 2014-2020).

Francesca Carrera coordina il progetto per la Fondazione Di Vittorio.

Lavoratori digitali

Le tecnologie digitali sono fondamentali per la vita delle persone e delle imprese, per la crescita individuale così come per lo sviluppo di un territorio. Negli ultimi anni la produzione di beni e servizi digitali ha coinvolto una quota crescente di lavoratrici e lavoratori, eppure le condizioni di chi opera in questi settori sono poco conosciute.
Sono più di 450mila i lavoratori del settore, a prevalenza maschile (80%) con un titolo di studio alto e un’età compresa tra i 35 e i 44 anni.

Vita da artisti

Lavori nello spettacolo dal vivo?

Sei un attore, un ballerino, un musicista, un regista, uno sceneggiatore, o svolgi una delle tante professioni che danno vita agli spettacoli nella danza, nel teatro, nella musica??

Racconta le tue condizioni di lavoro ed esprimi le tue opinioni per migliorarle, per denunciare le difficoltà e per proporre delle soluzioni.

La ricerca è promossa da SLC-CGIL, Fondazione Di Vittorio, con la collaborazione di molte associazione di settore (elenco completo sul sito: vitadartisti.it)

FVG ECONOMY - APP E OPEN DATA IN RETE

FVG Economy è un progetto finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia - Direzione centrale cultura, sport e solidarietà per favorire la diffusione e migliorare l'accessibilità dei principali dati socio economici della regione.
La Fondazione Di Vittorio è il partner per il Sistema della Ricerca.

AGREE (Agricoltural job rights to end foreign workers eploitation)

Il progetto è co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma per la lotta e la prevenzione del crimine. Obiettivo del progetto è la creazione di condizioni e strumenti che favoriscano il contrasto del grave sfruttamento lavorativo dei lavoratori migranti nel settore agricolo, rafforzando la capacità di adottare comportamenti responsabili sia da parte dei sistemi locali interessati, che degli attori istituzionali, economici, sociali e culturali.

Partner ufficiali:

Pagine