News

SVILUPPO LOCALE O COMMUNITY-LED LOCAL DEVELOPMENT?

Logiche progettuali binarie o multimodali? Resilienza territoriale come performance o trasformativa?
Nel dibattito scientifico dei Regional Studies, la territorialità viene spesso osservata (e, nelle progettazioni, agita) come un aggregato di elementi eterogenei che concorrono sequenzialmente a preservare, o distruggere, gli equilibri del sistema ecologico in costante evoluzione.

QUALE ECONOMIA NELLA TRANSIZIONE DIGITALE?

La riduzione della vita a mero fatto economico indica la punta dell'iceberg e non il nodo: il destino della specie. Nonché riduce la persona a consumatore, senza riuscire a guardarlo come abitante e cittadino. Forse è proprio il pensiero riduzionista, sotteso all’economia mainstream, che ostacola la transizione da modelli basati su deficit d'informazione, a processi consapevoli del valore della co-produzione di conoscenze per far fronte a crisi ambientali e sociali complesse. 

Summer/Winter School – Potenza del Progetto unitario "DISCUSS"

Dal 17 al 21 ottobre 2022, con orario 9.00 – 13.00; 14.00-18.00, si svolgerà a Potenza, presso il Grande Albergo Potenza, la “Summer/Winter School – Potenza” di 40 ore, nell’ambito del Progetto unitario “DISCUSS - DIalogo SoCiale in UE per lo Sviluppo Sostenibile”.

La Summer/Winter School approfondirà, attraverso metodologie didattiche interattive e laboratoriali, i seguenti temi:

DALLO SVILUPPO LOCALE ALLA NEGOZIAZIONE TERRITORIALE DELL’INNOVAZIONE “COMMUNITY-BASED”

Il volume di Fabrizio Ricci e Gaetano Sateriale “Ripartire dalle città. Per un futuro sostenibile dell’economia, della società, dell’ambiente” - che verrà presentato dalla Fondazione Bruno Buozzi, martedì 11 ottobre, alle 17 - ci offre l’occasione per discutere i suoi contenuti, alla luce del lavoro della Fondazione Di Vittorio negli ultimi tre anni.

Workshop transnazionale nell’ambito del progetto PIT (Posting In Transport)

Il 13 e il 14 ottobre 2022 si terrà a Malta, il “workshop transnazionale” nell’ambito del progetto PIT (Posting In Transport).

Il corso è rivolto alle 55 persone (docenti e discenti) che hanno effettuato le due precedenti edizioni formative in ciascun paese partner, e ha l’obiettivo di condividere queste esperienze e definire un’agenda comune che rafforzi il ruolo e le relazioni sindacali.

Pagine