SOCIAL LEARNING TERRITORIALE PER L’AREA DI CRISI COMPLESSA DELLA PROVINCIA DI SAVONA

SOCIAL LEARNING TERRITORIALE PER L’AREA DI CRISI COMPLESSA DELLA PROVINCIA DI SAVONASOCIAL LEARNING TERRITORIALE PER L’AREA DI CRISI COMPLESSA DELLA PROVINCIA DI SAVONA

Il 1 dicembre 2017, presso il Campus Universitario di Savona, si è svolta l'iniziativa organizzata dalla CGIL di Savona e dalla Fondazione Di Vittorio dal titolo: “Conoscere il territorio, contrattare il futuro”.
In allegato è possibile scaricare la sintesi e la presentazione di Elena Battaglini, (Resp. Area ricerca economica territoriale Fondazione Di Vittorio) dal titolo: “Social Learning territoriale per l'Area di crisi complessa della provincia di Savona”.

Pubblicazioni: 

"Lavorare meno e riprendersi la sovranità del tempo"

"Lavorare meno e riprendersi la sovranità del tempo", a partire dalla vertenza dei sindacati metalmeccanici tedeschi. Ne hanno discusso su Radio Popolare ("Memos"),  giovedì 11 gennaio: Reinhard Bispinck, già Direttore dell'istituto di Ricerche Economiche e Sociali della Fondazione Hans Boeckler (DGB) di Dusseldorf, Chiara Saraceno, sociologa e saggista dell'Università di Torino, Salvo Leonardi, ricercatore in relazioni industriali presso la Fondazione Di Vittorio.

I socialisti e il sindacato: 1943 – 1984

Il volume “I socialisti e il sindacato: 1943 – 1984”, a cura di Enzo Bartocci e Claudio Torneo, sarà presentato a Roma martedì 16 gennaio 2018 con inizio alle ore 16.00, presso l’Istituto della Enciclopedia italiana Treccani.

Il volume, sulla base di due linee interpretative affronta, partendo da una cornice storica, i rapporti tra il Partito socialista italiano e le organizzazioni sindacali.

Per la FDV, sarà presente Adolfo Pepe.

 


 

Data Evento: 
16 Gennaio 2018
Storia e Memoria: 
Comunicazione: 

Lavoratori digitali

Ricerca sul lavoro digitale

Le tecnologie digitali sono fondamentali per la vita delle persone e delle imprese, per la crescita individuale così come per lo sviluppo di un territorio. Negli ultimi anni la produzione di beni e servizi digitali ha coinvolto una quota crescente di lavoratrici e lavoratori, eppure le condizioni di chi opera in questi settori sono poco conosciute.
Sono più di 450mila i lavoratori del settore, a prevalenza maschile (80%) con un titolo di studio alto e un’età compresa tra i 35 e i 44 anni.
Le statistiche però non riescono a fornire delle informazioni approfondite ed esaustive su chi opera in questo ambito ed è difficile anche solo definire cosa sia il “lavoro digitale” o una “impresa informatica”.

Comunicazione: 

Pagine